Sulle Labbra – Song and Lyrics by Afterhours

0
76

Written by: Andrea Viti, Dario Alessandro Ciffo, Giorgio Prette, Manuele Agnelli

Duration: 4:24

Discover the poetic beauty in ‘Sulle Labbra’ by Afterhours. This lyric breakdown takes you on a journey through the artist’s thoughts, emotions, and the story they aim to tell. From clever metaphors to evocative imagery, we delve into the nuances that make this song a lyrical masterpiece. Whether you’re a fan of Afterhours or a lover of well-crafted words, our detailed analysis will give you a deeper understanding and appreciation of this song.

La tua primavera è un incubo
In cui lo stato cede alla pornografia
Il niente e il niente da distinguere
Finchè poi non sai più cosa sentire

Pensi di avere un credo
Poi lo adatti a quello che sei

E come può il mio amore essere limpido
Se è la mia nazione che l’inquina
So come un uomo deve decidere
Ma ora non so più cosa sentire

Ti ritrovi sulle labbra
A giustificarti quel che sei

Anche odiare è un diritto, sai?

La tua primavera è un incubo
Disobbedire acquista un senso in più